Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità: chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Torna a » Gli Scultori 2017

Renato Rosso

RENATO ROSSO vive ad Agua, una piccola frazione di Cellio, lavora all'aria aperta e il suo elemento è il legno.
E' un boscaiolo e usa la motosega non solo per abbattere gli alberi. Da sempre si è sentito attratto dalla scultura e così ci ha provato usando il suo attrezzo di lavoro per creare molteplici figure: aquile, gnomi, folletti, oggetti di arredo per giardini.
I ceppi degli alberi abbattuti sono per lui fonte di ispirazione così, con pochi colpi di motosega, crea una scultura che lascia in dono al bosco.
Lascia così la sua firma, il suo ricordo: presto cresceranno altri alberi, le persone durante le loro passeggiate potranno fermarsi ed ammirare; e tra qualche anno quando lui ripasserà con il suo bambino la sua opera sarà lì ad aspettarlo.
Renato è animato da grande passione e, nonostante il poco tempo libero, partecipa con entusiasmo al Simposio perché la conoscenza e il confronto con gli altri scultori è per lui fonte di conoscenza e di arricchimento personale.
Nella sua scultura senza volto ha voluto rappresentare la sete di potere e di denaro per attirare l'attenzione sul tema, purtroppo attuale, delle guerre dietro le quali si nascondono avidità e interessi.

Condividi su
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube

Testi a cura di Floriana Zavattaro
Traduzioni di Lara Fagnola
Immagini di Jacopo, Ennio, River e per gentile concessione degli artisti
© 2014-2017 MB - Template by joomfreak