Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità: chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Torna a » Gli Scultori 2018

Inma Garcia Arribas

INMA GARCIA ARRIBAS, spagnola di Segovia ha conseguito la laurea in veterinaria a Madrid ma, per lei, il punto di riferimento dove trovare la famiglia e gli amici è sempre stata la sua terra.
Ama il suo lavoro e un collega le dirà “soltanto un matto o un romantico può sopportare”.
Seguendo un programma internazionale “veterinari senza frontiere” si reca in Guatemala dove , la sua sensibilità, la fa sentire impotente di fronte a tante sofferenze. Ma da questa esperienza nasce il suo amore per Cesare e così si trasferisce a Denno nella splendida Val di Non. Qui continua il suo lavoro ma, un giorno, un articolo su un corso di scultura attrae la sua attenzione e, con la guida di un maestro, si avvicina al mondo del legno e degli scalpelli.
Le prime sculture recano l'impronta della sua formazione medico-scientifica e della sua curiosità che, attraverso l'uso del microscopio elettronico, le apre un mondo nascosto all'occhio umano.
Ora nei tronchi e nei pannelli crea, con tagli orizzontali, figure e racconti pieni di fascino.
Inma partecipa volentieri a Simposi perchè impara osservando il lavoro di altri scultori e poi per mesi si cimenta in prove nel suo laboratorio.

Così l'artista ha raccontato la sua esperienza nel nostro Simposio: “Quanto è bello essere lì dove chi abita vuole che tu sia. Dolce terra di Cellio e Breia dove il lavoro non fa paura e il tempo per convivere si trova sempre. Grazie.
Per questo la ringraziamo.

Condividi su
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube

Testi a cura di Floriana Zavattaro
Traduzioni di Lara Fagnola
Immagini di Riccardo, Jacopo, Ennio, River e per gentile concessione degli artisti
© 2014-2018 MB - Template by joomfreak