Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità: chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Torna a » Gli Scultori 2018

Marco Martalar

MARCO MARTALAR vive e lavora a Mezzaselva di Roana sull'Altopiano di Asiago, discendente dall'antico popolo dei Cimbri, mette nella sua scultura la forza e i miti delle leggende dei boschi.
Nel suo laboratorio che si trova vicino al bosco si respira il profumo del legno e sulla porta d'ingresso si legge:” Gli alberi sono lo sforzo infinito della terra per parlare al cielo in ascolto” (Rabindranath Tagore).
Marco è autodidatta, da sempre è stato a contatto con il legno: seguiva il nonno boscaiolo e da lui ha imparato ad usare la motosega, dal padre ha ereditato la passione per il disegno e le sculture degli artisti che partecipavano al Simposio di Asiago lo incuriosivano e affascinavano.
Gli alberi che quasi entrano nel suo laboratorio predispongono l'animo dell'artista alla scultura; così il legno con la sua vitalità unita all'immaginazione e alla tecnica fanno riprendere vita agli alberi attraverso le sculture.
Lo stile dell'artista è figurativo-classico ma scolpisce anche pannelli con forme astratte e il fuoco “dello spirito cimbro” accarezza le sue sculture perché: ”Il colore e il movimento della fiamma che sale mi regalano attimi di pace interiore”

Brucio le mie sculture per ritrovare le mie origini e liberare la mia energia interiore”. (Marco M.)

Condividi su
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube

Testi a cura di Floriana Zavattaro
Traduzioni di Lara Fagnola
Immagini di Riccardo, Jacopo, Ennio, River e per gentile concessione degli artisti
© 2014-2018 MB - Template by joomfreak